Top
Peptan / Blog  / Collagene  / Qual è la differenza tra i peptidi di collagene e il collagene idrolizzato?
collagen powder

Qual è la differenza tra i peptidi di collagene e il collagene idrolizzato?

15 Thursday April

Peptidi di collagene o collagene idrolizzato? In questo articolo chiariamo i due termini, la loro provenienza e il loro significato.

Non c’è alcuna differenza. I termini peptidi di collagene e collagene idrolizzato sono sinonimi ed usati in modo intercambiabile per il medesimo prodotto. È solo una questione di semantica. La definizione “peptidi di collagene” si basa sul prodotto finale, ovvero peptidi derivati dal collagene; mentre “collagene idrolizzato” deriva dal processo di idrolisi, il metodo con cui vengono formati i peptidi di collagene.

Per chiarire meglio, prendiamo l’ingrediente “farina di grano”. Si può chiamare “grano macinato”, dopo il processo di macinazione. O “farina di grano” una volta ottenuto il prodotto finale, cioè la farina.

Quindi, il collagene idrolizzato è solo un altro modo di dire peptidi di collagene.

Collagene idrolizzato e peptidi di collagene: quale definizione usare?

Una delle due, a scelta. Sono entrambe legittime. Anche se negli ultimi anni c’è stata la tendenza ad usare maggiormente la definizione “peptidi di collagene”. Questo perché i peptidi derivati dal collagene sono il principale componente bioattivo; in altre parole, sono i peptidi bioattivi che aggiungono valore ad una vasta gamma di prodotti nutrizionali e nutraceutici, quindi ha senso usare il termine “peptidi di collagene”.

 

Dove acquistare i prodotti Peptan nel proprio Paese

 

Cos’è il collagene?

Il collagene è un’importante proteina strutturale presente negli animali. Essenzialmente, tiene insieme il corpo, dando forza, struttura, elasticità e coesione a ossa, pelle, muscoli, tendini, legamenti e cartilagine.

Nel corpo ci sono diversi tipi di collagene. Il collagene di tipo I, per esempio, è costituito da fibre molto lunghe e densamente ammassate, che conferiscono resistenza alla trazione a legamenti, tendini e pelle. Le fibre del collagene di tipo II, invece, sono più corte e permettono alla cartilagine di assorbire gli urti tra le ossa e di ammortizzare le articolazioni. Quindi, è una sostanza essenziale per mantenere una buona salute fisica.

Quando invecchiamo, il corpo produce meno collagene, il che si traduce in segni visibili di invecchiamento, come linee e rughe. Questo perché c’è meno collagene che fornisce elasticità e supporto strutturale alla pelle.

Il collagene (tipicamente pelle ed ossa di pesce, suini e bovini) è la materia prima da cui si ricavano prodotti come la gelatina e i peptidi di collagene.

Cosa sono i peptidi di collagene e cos’è il processo di idrolisi del collagene?

Enzymatic hydrolysis

 

I peptidi di collagene sono brevi catene di aminoacidi estratte dal collagene nativo (a lunghezza intera) attraverso un processo chiamato idrolisi enzimatica.

Quindi, il collagene nativo (per esempio, la pelle bovina) deve passare attraverso un processo di ammorbidimento che permette ai peptidi di collagene di essere liberati dai loro legami ed estratti in modo sicuro. A livello molecolare il collagene è composto da tre lunghe catene di aminoacidi che formano una tripla elica con un elevato peso molecolare. Come risultato, i peptidi di collagene sono rinchiusi in una matrice dura ed insolubile di fibre di collagene.

Il collagene passa poi attraverso un processo chiamato idrolisi enzimatica. Qui viene utilizzato un enzima specifico per rompere i legami peptidici in modo che i peptidi di collagene possano essere estratti. Il grado di idrolisi ha un impatto sul peso molecolare medio del prodotto finale.

Il processo di idrolisi enzimatica è strettamente controllato per garantirne la riproducibilità.

Perché i peptidi di collagene (collagene idrolizzato) sono salutari? 

I peptidi di collagene sono bioattivi. Ciò significa che, una volta assorbiti nel flusso sanguigno, essi possono influenzare l’attività delle cellule del corpo in molteplici modi. Per esempio, i peptidi di collagene possono stimolare i fibroblasti della pelle a produrre più acido ialuronico, che è essenziale per l’idratazione della pelle.

I peptidi di collagene bioattivi possono aiutare il corpo a riparare i tessuti danneggiati. Consentono di fornire supporto strutturale alla pelle, contribuire alla salute dei capelli e aiutare a mantenere la densità ossea. Ecco perché i peptidi di collagene sono utilizzati per una serie di esigenze di salute, bellezza e fitness.

Per esempio, vari studi scientifici hanno dimostrato che i peptidi di collagene possono aiutare a migliorare la salute delle articolazioni1,2 proteggendo la cartilagine dal deterioramento ed aiutando a ridurre le infiammazioni intorno alle articolazioni. Ciò ha effetti salutari per le persone con problemi alle articolazioni in quanto può aiutare a migliorare la mobilità e a ridurre il dolore.

Altri usi dei peptidi di collagene:

 

Recupero dall’attività sportiva

I peptidi di collagene sono utilizzati da atleti, culturisti ed appassionati di sport per aiutare a ridurre il tempo di recupero dopo un allenamento intenso. L’intensa attività mette a dura prova le fibre muscolari e la guaina avvolgente dei tessuti connettivi, quindi il corpo ha bisogno di tempo per riprendersi prima di nuovi allenamenti.

I peptidi di collagene consentono di ridurre il tempo di recupero, il che significa che gli sportivi possono massimizzare il programma di allenamento e migliorare le loro prestazioni.

Oltre a tempi di recupero più rapidi, l’assunzione di peptidi di collagene può anche ridurre l’indolenzimento muscolare.

 

Weightlifting girl

Salute delle ossa

I peptidi di collagene possono favorire la salute delle ossa. Le ossa sono composte principalmente da collagene e sali di calcio. Durante la vita di una persona, le ossa si riparano e si rigenerano costantemente in un processo noto come rimodellamento osseo.

Come integratore per la salute, i peptidi di collagene possono essere utilizzati per stimolare il processo di rimodellamento osseo ed aiutare a mantenere le ossa in buona salute. In un recente studio pionieristico4, i ricercatori hanno scoperto che l’integrazione di peptidi di collagene può influenzare il metabolismo delle cellule ossee a più livelli, promuovendo il processo di rimodellamento ed aiutando il corpo a mantenere la forza delle ossa.

 

stretching lady

Bellezza della pelle

I peptidi di collagene sono usati per aiutare a migliorare la salute della pelle e rallentare i segni visibili dell’invecchiamento, come le rughe. Diversi studi scientifici dimostrano la capacità dei peptidi di collagene nel favorire la bellezza della pelle. Nel 2015, i risultati di due studi clinici4 hanno dimostrato che l’integrazione di collagene ha migliorato l’aspetto e l’idratazione della pelle delle donne caucasiche e giapponesi, rispettivamente. Un altro studio5 del 2019 ha confermato che l’integrazione di peptidi di collagene ha effetti positivi sulla pelle in partecipanti con diversi tipi di pelle.

 

smiling lady

 

Se si desidera avere una visione ancora più approfondita dei peptidi di collagene, si possono consultare queste fonti.

 

Dove acquistare i prodotti Peptan nel proprio Paese

 

Riferimenti:

[1] Dar, Q. et al., 2017. Daily oral consumption of hydrolyzed type 1 collagen is chondroprotective and anti-inflammatory in murine posttraumatic osteoarthritis. PLoS ONE 12(4):e0174705

[2] Jiang J.X. et al., 2014. Collagen peptides improve knee osteoarthritis in elderly women: A 6-month randomized, double-blind, placebo-controlled study. Agro FOOD Industry Hi Tech, 25:19-23

[3] Clifford, T, et al., 2019. The effects of collagen peptides on muscle damage, inflammation and bone turnover following exercise: a randomized, controlled trial. Amino Acids 51(4):691-704, doi.org/10.1007/s00726-019-02706-5

[4] Asserin, J. et al., 2015. The effect of oral collagen peptide supplementation on skin moisture and the dermal collagen network: evidence from an ex vivo model and randomized, placebo-controlled clinical trials. Journal of Cosmetic Dermatology, doi: 10.1111/jocd.12174

[5] Rousselot unpublished study 2019